NEWS

Lunedì, 18 Giugno 2018
IMAGE 25 ANNI IN RUSSIA!

Venerdì, 01 Giugno 2018
IMAGE NOI CI SIAMO!

Lunedì, 21 Maggio 2018
IMAGE "Ho scelto te ... sei mia"

Giovedì, 08 Marzo 2018
IMAGE Missione congiunta

Venerdì, 02 Marzo 2018
IMAGE Solleva in alto la Croce!

Venerdì, 23 Febbraio 2018
IMAGE Workshop sull’Interculturalità - Nemi

Giovedì, 22 Febbraio 2018
IMAGE A Braccia Aperte

Venerdì, 02 Febbraio 2018
IMAGE Ritorno a casa!

Giovedì, 18 Gennaio 2018
IMAGE SETTIMANA NAZIONALE della MIGRAZIONE

'Una Pedagogia della Pace' - Conferenza in Irlanda

Da sinistra:  Sr. Jacqueline Leiter, benedettina, Sr. Patricia Godoy, cabriniana e Sr. Florence de la Villéon, Sacro Cuore.

 

 

‘Una Pedagogia della Pace’: Conferenza in Irlanda ispirata a Madre Cabrini,

14-17 marzo 2018

Dal 14 al 17 marzo 2018, si è tenuta in Irlanda, una conferenza ispirata alle parole di san Giovanni Paolo II su Madre Cabrini, intitolata: 'Una pedagogia della pace': la teoria e la pratica delle religiose cattoliche nell’ Educazione dei migranti ". Il termine "Pedagogia della pace" venne usato da Giovanni Paolo II in un Angelus nel 1995, per richiamare l'attenzione sulla pratica educativa di Madre Cabrini, la quale aiutò i migranti a integrarsi in una nuova realtà sociale, senza perdere i valori autentici della loro cultura d’origine. [1]

Gli studiosi e le suore partecipanti provenivano da tutto il mondo: Australia, Germania, Stati Uniti, Argentina, Nigeria, Filippine, Italia, Inghilterra e Irlanda. Le suore rappresentavano varie congregazioni tra cui, le Benedettine, la Società del Sacro Cuore, l'Istituto della Beata Vergine Maria e le Ancelle di Gesù Bambino, la sorella Patricia Godoy per le MSC. Suor Florence de la Villéon dell'Unione Internazionale dei Superiori Generali a Roma ha parlato del loro Progetto Migrante / Sicilia che coinvolge sorelle di otto diverse congregazioni.

Phil Kilroy RSCJ, un ricercatore associato al Trinity College di Dublino, ha aperto la conferenza con una prospettiva storica che spiega come la fondatrice della Società del Sacro Cuore di Gesù, Santa Madeleine-Sophie Barat, e le prime sorelle fossero migranti che avevano assistito alla violenza della rivoluzione francese alla fine del diciottesimo secolo. Suor Caroline Mbonu HHCJ, originaria della Nigeria, ha raccontato di come madre Charles Walker fondò le Ancelle di Gesù Bambino per le donne indigene in Nigeria nel 1931. Madre Charles era una "religiosa migrante" inglese e, come molte delle prime suore MSC, è stata educata col metodo Montessori. Katherine Massam ha parlato della relazione tra contemplazione e azione, un tema sul quale siamo tornati per tutta la conferenza. La sorella Patricia Godoy MSC ha spiegato come la tradizione vissuta, fondata da Madre Cabrini MSC, ispira il lavoro educativo con i migranti oggi nelle Americhe, in Inghilterra e in Etiopia. La situazione, ad esempio con le lingue, è più complessa che ai tempi di Madre Cabrini. La tradizione vissuta del "nodo della carità" che lega gli educatori, come voleva Madre Cabrini, rimane centrale.

Il gruppo si è poi unito alla comunità benedettina per seguire la loro liturgia quotidiana e molti hanno trascorso la pausa pranzo del venerdì, camminando su per la montagna dietro l'Abbazia, fino alla statua del Sacro Cuore che sovrasta la proprietà.

C’è molto su cui riflettere, non ultimo su come gli studiosi possano portare le prospettive di coloro che sono impegnati nel campo, a un pubblico più ampio.

 


[1] GIOVANNI PAOLO II, ANGELUS,  domenica 19 febbraio, 1995

 

Per sapere di più sulla Conferenza, cliccate sul link sottostante.

http://www.globalsistersreport.org/news/ministry-migration/working-front-lines-migrant-education-sisters-share-strategies-52926

 

Sr. Patricia Godoy, MSC durante la sua presentazione, il 16 marzo 2018

 

Alcuni partecipanti ai piedi della statua del Sacro Cuore, sulla montagna dietro l'Abbazia.

 

Kathleen Sprows Cummings, Sr. Patricia Godoy MSC e Maria Williams sulla montagna dietro l'Abbazia.

 

Partecipanti al simposio 'Una Pedagogia della Pace" del 15-16 marzo 2018, nell'Irlanda occidentale , incluse le Sorelle che lavorano con i migranti e studiosi che documentano il lavoro delle suore. Da sinistra: Sr. Mary John Mananzan, benedettina; Kathleen Sprows Cummings; Sr. Caroline Mbonu delle Handmaids of the Holy Child Jesus; Sr. Florence de la Villéon of the Society del Sacro Cuore di Gesù; Katharine Massam; Jean McManus; Sr. Makrina Finlay; Sr. Jane Kelly del Institute of the Blessed Virgin Mary; Sr. Phil Kilroy, Sacro Cuore; Sr. Máire Hickey, benedettina; Sr. Jacqueline Leiter, benedettina; Sr. Patricia Godoy, Madre Cabrini; Sr. Lolin Menendez, Sacro Cuore; Deirdre Raftery; Margaret McGuinness; Peter Cajka; e Maria Williams (Sarah Mac Donald)