NEWS

Venerdì, 13 Luglio 2018
IMAGE MISSIONE UGANDA - 18-28 giugno 2018

Lunedì, 18 Giugno 2018
IMAGE 25 ANNI IN RUSSIA

Venerdì, 01 Giugno 2018
IMAGE NOI CI SIAMO!

Lunedì, 21 Maggio 2018
IMAGE "Ho scelto te ... sei mia"

Giovedì, 08 Marzo 2018
IMAGE Missione congiunta

Venerdì, 02 Marzo 2018
IMAGE Solleva in alto la Croce!

Venerdì, 23 Febbraio 2018
IMAGE Workshop sull’Interculturalità - Nemi

Giovedì, 22 Febbraio 2018
IMAGE A Braccia Aperte

Venerdì, 02 Febbraio 2018
IMAGE Ritorno a casa!

Giovedì, 18 Gennaio 2018
IMAGE SETTIMANA NAZIONALE della MIGRAZIONE

UNANIMA International alla 62ª Commissione sullo status delle donne (CSW): 12-23 marzo 2018

da sinistra a destra - Joan Dawber, SC, fondatrice e direttrice esecutiva di Lifeway Network; Lima James, LifeWay Network; Celine Paramunda, MMS, UN rappresentante di Medical Mission Sisters; Jean Quinn, direttrice UNANIMA; Ruth Faircloth, Rural Women's Assembly coordinatrice per le attività esterne di Rural Migrant Ministry; Jessica Hubley, co-fondatrice e amministratore delegato di AnnieCannons; Teresa Kotturan, SCN, rappresentante ONU  per the Sisters of Charity Federation; Teresa Blumenstein, assistente amministrativa, UNANIMA

UNANIMA International alla 62ª Commissione sullo status delle donne (CSW): 12-23 marzo 2018 

Affrontare i "diritti e responsabilizzazione delle donne e delle ragazze rurali" il tema di quest'anno

Venerdì 16 marzo, alcune rappresentanti delle Nazioni Unite e dell’organizzazione “Società Civile” si sono riunite per dibattere sulle attività del CSW62 con persone provenienti da aree rurali. L’incontro ha visto la partecipazione di vari distretti da tutto il mondo che hanno discusso sul da farsi per evitare che nessuna donna o ragazza in ogni zona rurale, venga lasciata indietro in vista del raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile; si è anche discusso sul significato del "lasciare nessuno indietro".  Abbiamo ascoltato storie sul cosiddetto Movimento per i diritti delle vedove, che mira a combattere la stigmatizzazione e lo sfruttamento delle vedove. Altre hanno parlato dei diritti fondiari delle donne e delle giovani indigene, sottolineando l'importanza di attuare politiche e legislazione all'interno delle comunità rurali.

Contributi UNANIMA

UNANIMA International ha co-sponsorizzato due eventi collaterali riguardanti la questione della tratta di esseri umani. Il primo è stato organizzato congiuntamente con diverse altre ONG, rappresentanti delle religiose e della missione della Santa Sede. Ha mostrato il lavoro delle religiose nella prevenzione della tratta di esseri umani, il salvataggio e la formazione dei sopravvissuti. Le storie comuni di donne rurali attratte dalle grandi città dalle false promesse dei trafficanti e costrette alla schiavitù sessuale è stata presentata, nel discorso di apertura dell'evento, dalla sopravvissuta Mely Lenario, filippina. Mely ha raccontato la sua storia di sfruttamento sessuale forzato e di schiavitù e di come è riuscita a fuggire grazie al sostegno di religiosi e religiose. Attualmente studia servizi sociali e aiuta altri sopravvissuti alla tratta, come collaboratrice esterna e "avvocato dei sopravvissuti", assunta dalle sorelle che l’hanno aiutata nelle Filippine. Un secondo evento su questo tema dal titolo "L'uguaglianza attraverso la tecnologia: i sopravvissuti alla tratta di esseri umani rivendicano la vita" ha visto la partecipazione di un gruppo di relatori che offrono opportunità ai sopravvissuti alla tratta nel campo dell'informatica e della tecnologia della comunicazione.

Anche UNANIMA è stata coinvolta in due eventi. Il primo, intitolato "Leadership delle zone di confine: donne rurali nel movimento anti-tratta" e il secondo, sull'acqua, intitolato "Sapienza, donne rurali e l’acqua: le voci delle donne nella politica idrica integrata”.

Conclusioni concordate

L'esito della valutazione della Commissione sul tema prioritario durante questa CSW62 ha assunto la forma di conclusioni concordate, negoziate dagli Stati membri. La commissione è giunta a conclusioni concordate in merito alle "sfide e opportunità per raggiungere la parità di genere e l'emancipazione delle donne e giovani rurali”

Si possono leggere integralmente qui:

http://www.unwomen.org/-/media/headquarters/attachments/sections/csw/62/outcome/csw62-agreed-conclusions-advancedunedited-version-en.pdf?la=en&vs=3837.