NEWS

Lunedì, 21 Maggio 2018
IMAGE "Ho scelto te ... sei mia"

Giovedì, 29 Marzo 2018
IMAGE Buona Pasqua 2018!

Giovedì, 08 Marzo 2018
IMAGE Missione congiunta

Venerdì, 02 Marzo 2018
IMAGE Solleva in alto la Croce!

Venerdì, 23 Febbraio 2018
IMAGE Workshop sull’Interculturalità - Nemi

Giovedì, 22 Febbraio 2018
IMAGE A Braccia Aperte

Venerdì, 02 Febbraio 2018
IMAGE Ritorno a casa!

Giovedì, 18 Gennaio 2018
IMAGE SETTIMANA NAZIONALE della MIGRAZIONE

GIORNATA MONDIALE DEL MIGRANTE E DEL RIFUGIATO

Ero forestiero... Ognuno di voi, rifugiati che bussate alle nostre porte ha il volto di Dio, è carne di Cristo.

La vostra esperienza di dolore e di speranza ci ricorda che siamo tutti stranieri e pellegrini su questa Terra,

accolti da qualcuno con generosità e senza alcun merito.

Chi come voi è fuggito dalla propria terra a causa dell’oppressione, della guerra, di una natura sfigurata dall’inquinamento e dalla desertificazione, o dell’ingiusta distribuzione delle risorse del pianeta,

è un fratello con cui dividere il pane, la casa, la vita.

Troppe volte non vi abbiamo accolto!

(Papa Francesco)

 

Costruire condizioni concrete di pace, per quanto concerne i migranti e i rifugiati

significa impegnarsi seriamente a salvaguardare anzitutto il diritto a non emigrare,

a vivere cioè in pace e dignità nella propria Patria. Grazie a un’oculata amministrazione locale e

nazionale, a un più equo commercio e a una solidale cooperazione internazionale, ogni Paese

deve essere posto in grado di assicurare ai propri abitanti, oltre alla libertà di espressione e di movimento,

la possibilità di soddisfare necessità fondamentali quali il cibo, la salute, il lavoro, l’alloggio, l’educazione,

la cui frustrazione pone molta gente nella condizione di dover emigrare per forza.

(Papa Giovanni Paolo II)