NEWS

" Siamo spettatori delle meraviglie del Signore"

La celebrazione dei 15 anni di missione in Paraguay, è avvenuta proprio durante il Centenario della morte di Madre Cabrini.

Questa è stata la nostra esperienza nella celebrazione dei 15 anni di missione nella diocesi di San Lorenzo, Paraguay il 4 febbraio 2017.

La missione cabriniana in terra paraguaiana diventa realtà grazie all’iniziativa di Catalina Melgarejo, membro del gruppo cabriniano della parrocchia San Roque Gonzales de Santa Cruz, Capiatá, diocesi di San Lorenzo che ricevette da Nadia Taranco, MLC, un’immagine e del materiale sulla vita e il Carisma di Madre Cabrini. Questo gruppo di laici chiese al vescovo della diocesi, Mons. Adalberto Martinez di invitare una nostra congregazione per aprire una comunità a Capiatà.

 

Nel 2001 due sorelle di Buenos Aires, Sr. María Pía Martinez e Sr. Adriana Gutierrez, visitarono la comunità di Capiatà. Nel luglio dello stesso anno si celebrò a Buenos Aires la 5° Assemblea Interprovinciale dell’America Latina durante la quale si lesse la lettera del Mons. Adalberto che chiedeva l’apertura di una comunità nella sua diocesi. Madre Lina Colombini, Superiora Generale della Congregazione, presentò il progetto e il desiderio di aprire una nuova missione come gesto concreto per il nuovo millennio, con la collaborazione di Argentina, America Centrale e Brasile. L’assemblea accolse con entusiasmo l’iniziativa e suggerì che questa missione fosse il Paraguay in risposta alla lettera di Mons. Adalberto. Il Consiglio Generale approvò l’iniziativa e l’apertura della missione in Paraguay.

            Il 31 gennaio 2002 arrivarono a S. Lorenzo le sorelle Ana Gilma Argueta (America Centrale), Carmen Pantano (Argentina) e Teresihna Lumbieri (Brasile) per la nuova fondazione. Vennero ricevute con gioia da Mons. Adalberto e dal popolo della comunità San José Laguna Grande.

            Durante l’inaugurazione della nuova comunità, Mons. Adalberto spiegò l’obiettivo principale delle MSC nella diocesi: “Sorelle ho chiesto alla vostra Congregazione di aprire una comunità qui perché, come Madre Cabrini vi prendiate cura dei migranti, specialmente nella zona di San Juan. Sì sorelle, prendetevi cura dell’insediamento di San Juan”.

            Oggi nella celebrazione della Messa di ringraziamento per i 15 anni di presenza missionaria, l'attuale Vescovo Mons. Joaquín Robledo, nella sua omelia ha sostenuto il lavoro delle sorelle cabriniane, dicendo: "Le sorelle cabriniane sono venute qui per prendersi cura dei poveri che vivono in una comunità inserita con semplicità di vita e disponibilità apostolica. Eccoci qui, in questa celebrazione eucaristica lodando Dio per il dono della vita consacrata delle Sorelle cabriniane in questa diocesi, nella parrocchia della Virgen de los Remedios ". A questa celebrazione erano presenti la maggior parte delle comunità a sostegno della nostra missione. Insieme, abbiamo celebrato solennemente l'abbondanza della grazia di Dio, l'organizzazione e l'impegno del popolo al progetto di evangelizzazione e promozione umana realizzati in partecipazione e comunione con il piano pastorale della diocesi.

Dopo l’Eucarestia abbiamo condiviso nella casa delle sorelle un momento di fraternità, e i coordinatori e membri delle comunità hanno potuto esprimere la loro gioia e gratitudine per l’esperienza vissuta con le sorelle nella missione.

 

Animate da questo spirito di fraternità, frutto dell’azione dello spirito missionario, avremo come obiettivo per il futuro, animare, formare, accompagnare i leaders e le proprie comunità, affinché il popolo sia assistito nelle sue necessità umane, sociali e pastorali.

Le sfide continuano ad essere il nostro pane quotidiano, ma con Madre Cabrini e la collaborazione del popolo di Dio, confidiamo nel Cuore di Gesù che tutto è possibile perché siamo “portatrici del suo amore nel mondo” perché crediamo fermamente che “possiamo tutto in Colui che ci rafforza”

 

Comunità del Paraguay