APERTURA DEL CENTENARIO IN NICARAGUA

 

“Dopo 100 anni dalla sua morte, Madre Cabrini è ancora viva”

Nelle comunità, nelle opere educative e pastorali sono state organizzate diverse attività in occasione del Centenario dell’incontro di Madre Cabrini con il suo "Amato Gesù".

Eucaristia di apertura

Abbiamo iniziato con l'Eucaristia di apertura nella Cattedrale di Managua, presieduta da Sua Eminenza Leopoldo José Cardinal Brenes, concelebranti i nostri parroci, Padre Javier Treminio della Chiesa di Nostra Signora di Guadalupe del Barrio Loma Linda e padre Mike Santamaría della Chiesa di San Juan María Vianey del Barrio Ducualí.

Presenti a questa celebrazione genitori, personale, studenti ed ex-alunni delle due scuole cabriniane, giovani Cabriniani e amici della Congregazione.

LEGA DI CONOSCENZA CABRINIANA

Per quest’attività si è organizzato un concorso a squadre formate dal personale docente, amministrativo e di sostegno per dell'Istituto Tecnico Immacolata e della Scuola Sacra Famiglia che si sono affrontate sulla storia dell'Istituto.

Da notare l’interesse e l’impegno sia personale che di gruppo molto evidenti nella preparazione creativa delle coreografie e nei Canti per il Centenario.

 

INCORONAZIONE DI SANTA FRANCESCA SAVERIO CABRINI

PATRONA DEI MIGRANTI E MISSIONARIA DELLA NUOVA EVANGELIZZAZIONE

Nel mese di maggio sia la Scuola Sacra Famiglia che l'Istituto Tecnico Immacolata, hanno organizzato l'incoronazione di San S. Francesca Saverio Cabrini come “Patrona degli emigranti” che da quel giorno occupa un posto speciale nelle parrocchie, affinché le persone che le frequentano possano trovarvi un conforto.

La Scuola “Sagrada Familia”e l’Istituto Tecnico Inmaculada hanno organizzato una processione con l'immagine di Madre Cabrini per le vie del Barrio Ducualí. Hanno partecipato anche gli studenti della banda e della squadra ginnica del Collegio San Rafael, invitato per l'occasione. A seguire la Messa solenne.